Il nostro amico degli animali, il medico veterinario Diego Manca, è anche un appassionato autore di libri per bambini dove i protagonisti sono gli animali: esce ora il suo "Favolario: le favole del veterinario".
Caro Diego, ci vuoi raccontare come nascono le tue favole?

 
Gli animali sono i protagonisti delle mie favole, e non poteva essere altrimenti vista la mia professione, e nella loro genuinità ci raccontano esperienze e disavventure. Trattare quotidianamente con gli animali vuole dire entrare in un’altra dimensione: quella della non competitività, della disponibilità e schiettezza. 
D’altronde il mondo animale ha sempre fatto da sfondo ai racconti che hanno modellato l’immaginario infantile e i bambini adorano gli animali: l'animale affascina, incuriosisce, stupisce; inoltre è una fonte inesauribile di creatività e fantasia ed il gioco è il suo linguaggio.
 
Qual è il messaggio che vuoi far arrivare al tuo giovane pubblico?
 
Io cerco di stimolare il giovane lettore alla lettura e all’approfondimento di alcuni argomenti e curiosità incontrati leggendo le mie favole, come per esempio nel racconto “La Balena Floriana”: è mammifero (e non un pesce) che pesa normalmente 100 tonnellate, che affiora per respirare ogni ora circa; in  “Mimmo il ragno”: 4 paia di zampe, la seta del ragno è la fibra naturale più forte che si conosca, più forte perfino di un filo di acciaio dello stesso diametro.
Tipi di ragnatele: a imbuto, a cupola, a tubo. La famiglia degli argiopidi produce seta; in “Wang, il panda allergico alle graminacee”: il panda, che è comunque un orso, non va in letargo, circa 5 mesi di gravidanza, nascono bianchi; in “ I pesciolini rossi Billy e Rocco”: l’età di un pesce non si stima dalle dimensioni, ma dalle squame che hanno degli anelli di crescita come gli alberi.
 
Favolario: favole di un veterinario
 
Ma non sono solo avventure: quali sono i valori che questi animali incarnano tramite le tue storie?
 
I miei racconti, nel gioco del narrare trattano temi importanti come la solidarietà, l’amicizia, il rispetto per gli esseri viventi e l’ambiente.
E poi c’è sempre il paradosso, che in natura normalmente non fa sconti perché se una mosca come Tosca non riesce più a volare perché ha paura, o un ragno come Mimmo non è capace a tessere la ragnatela o una volpe come Felicina non è furba ma sciocca, normalmente la natura fa la sua selezione, determinando la loro fine.
Nelle mie favole, invece, i protagonisti animali si rimettono in gioco, si riscattano e riescono a inventarsi un nuovo modo di vivere, di affrontare la vita spesso improntata verso un aiuto dei propri simili ritrovando se stessi e la felicità perché la vera felicità è fare la felicità degli altri.
 
E poi in ogni favola c’è sempre una morale positiva. Penso che la morale di una favola proposta da un animale abbia uno spessore molto importante perché l’animale rispetto a noi umani, come ho ricordato già altre volte, è disinteressato, non valuta la situazione in base all’aspetto fisico, non ha doppi fini, è sempre disponibile. 
 
 

Diego Manca, Medico veterinario. 
Già autore dei libri: "Le fiabe per...giocare con il corpo imitando gli animali" edito da Franco Angeli nel 2008 di cui è coautore, "Benedetti animali!" edito da Armenia editore nel 2010 e "Il camaleonte Argonte" edito da Armando editore sempre nel 2010.

 

 

Autore: 

Illustrato da: 

Editore: 

Ritratto di Diego Manca Veterinario

Posted by Diego Manca Veterinario

Mi chiamo Diego Manca e sono un medico veterinario; vivo e svolgo la mia professione, da quasi 30 anni, ad Omegna (VB), piccolo paese del Cusio in Piemonte. Sono direttore sanitario e socio fondatore dell’ambulatorio veterinario lago d’Orta nel quale lavoro. Oltre alla grande passione per questa professione un’altra mi è molto cara e cioè quella di scrittore. I miei libri hanno ottenuto sempre significativi apprezzamenti di critica e i protagonisti delle storie che racconto sono i nostri amici pelosi, le vere star di tanti episodi realmente accaduti durante lo svolgimento della mia professione. Ecco qui di seguito una breve sintesi dei libri che ho pubblicato: Le fiabe per...giocare con il corpo imitando gli animali" edito da Franco Angeli nel 2008 di cui è coautore, "Il camaleonte Argonte" edito da Armando editore nel 2010, "Favolario: le favole del veterinario" Ed. Buk,  "Storie con la coda" edito da Castelvecchi, 2014, collana Ultra, La salute del cane in 4 e 4'otto e La salute del cane in 4 e 4'otto, editi da Gremese Editore, 2014, "Altro che animali!" edito da Castelvecchi Editore, 2015 e Benedetti Animali!  edito da Castelvecchi Editore, 2016, Storie da leccarsi i baffi - Gatti raccontati dal veterinario, edito da Ultra, 2017, Manuale (semiserio) sull'educazione del cane, edito da Rizzoli, 2017, Trilli. Riflessioni di una gatta in degenza, 2020, edito da Ultra edizioni.

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina