Educare da zero

Educare da zero è il titolo dell'ultimo dibattito organizzato dall'associazione BolognaNidi sul tema nidi e scuola. In confronto due disegni di legge che propongono due visioni sul mondo della scuola e dell'educazione, differenti ma non per questo distanti. 

A raccontare il ddl 1260, per un sistema prescolastico che unisce il mondo dei nidi a quello della scuola d'infanzia, da zero a sei anni, l'Onorevole Francesca Puglisi. Mentre a spiegare la legge ad iniziativa popolare per un percorso scolastico da 0 a 18 anni, due relatori: Bruno Moretto e Giovanni Cocchi, che da anni si occupano di scuola. 

I contenuti del ddl 1260: si prevede una trasformazione dei servizi 0-3 (nidi) da servizio a domanda individuale a diritto educativo per ogni bambino. Questo spostamento in apparenza superficiale, non lo è affatto, perché così si impenga anche lo Stato ad un contributo economico. Oggi i nidi sono interamente a carico dei comuni, Ente in forte difficoltà. Si tracciano poi i livelli qualitativi e quantitativi dello 0-6 e si promuove la continuità educativa e didattica. Si prevede un sistema integrato pubblico e privato. 

Ad oggi il ddl è in discussione nella VII commissione del Senato, sono state audite associazioni professionali l'Anci, le Regioni, i medici pediatri... I tempi di approvazione sono politici. Si stanno raccogliendo firme a suo sostegno http://www.grupponidiinfanzia.it/proroga-della-raccolta-firme-per-la-riforma-dei-servizi-educativi-06/

I contenuti della Lip

Comitati, associazioni, cittadini e genitori lavorano in una fitta rete di contatti al testo di legge. Si raccolgono oltre 100000 mila firme su tutto il territorio del paese. La legge prevede l'obbligatorietà fino ai 18 anni e al contempo accorcia il percorso scolastico di un anno, come già in uso nel resto d'Europa. Si individuano poi risorse economiche per investire in una scuola esclusivamente pubblica che aspiri ad essere: laica, aperta a tutti, puntando ad maggiore integrazione sociale e qualità formativa. Si consegna la proposta di legge nel 2006, ad oggi il testo non ha più validità. 

Lo si ripropone tramite l'adozione delle parole che compongono il testo di legge per ripresentarla e dargli nuova forza. (http://adotta.lipscuola.it/ ) 

Il dibattito

Un fitto dibattito di idee e suggestioni a commento dei due testi, non solo dal pubblico, davvero molto preparato, ma anche dagli altri relatori presenti al tavolo: il pedagogista Prof Franco Frabboni e il direttore del dipartimento di scienze dell'Educazione il Prof Luigi Guerra. 

“Entrambi i testi di legge presentano modelli educativi e scolastici di grande qualità -commenta Laura Branca giornalista freelance e moderatrice del tavolo- entrambi riconoscono la necessità urgente di finanziamenti. I rischi che il nostro sistema scolastico sta correndo sono sotto gli occhi di tutti. Più nascosto e preoccupante invece è la chiusura che sta avvenendo dei nidi.

 

 

Immagine dal sito comunesarnonico.it

Ritratto di Redazione

Posted by Redazione

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina