“La mamma positiva al Covid-19, che usa le opportune misure di precauzione, ha un rischio molto basso di contagiare il neonato. Se ha sintomi lievi è perciò possibile evitare la separazione dal suo bambino, poiché i benefici del rooming-in e dell’allattamento materno sono maggiori del rischio di contagio.

Una pratica sempre più diffusa per rendere unica e indimenticabile l’esperienza della gestazione è l’arte del Bellymehndi.

Di cosa si tratta? Consiste nel decorare il ventre della futura madre intorno all’ottavo mese di gravidanza, utilizzando pasta naturale di henné.

Training autogeno per affrontare lo stress quotidiano: l’idea di Fondazione Ariel per sostenere le famiglie con disabilità 10 appuntamenti gratuiti e online condotti dalla psicoterapeuta Silvia Punzi.

Raccontami di lei. Ritratti di donne che da Padova hanno lasciato il segno è la nuova pubblicazione della Padova University Press.

Tutte le sere della settimana, le Unità di strada distribuiscono - grazie al nuovo servizio di Cucina Mobile - speciali menù caldi e doni alle persone che non hanno casa

La ricerca dei neonatologi italiani conferma i benefici del rooming-in anche se la mamma è positiva

Solo l’1,6% dei nati da madre positiva al Covid-19 è a rischio contagio dopo la nascita. Il dato emerge da uno studio italiano condotto durante i primi mesi della pandemia e pubblicato nei giorni scorsi dalla prestigiosa rivista internazionale Jama Pediatrics.

La Newsletter di Mammeonline
mammeonlineLa community di Mammeonline

Cuciniamo: blog di ricette e racconti in cucina